Una passeggiata a… Cava Bibbinello

Una passeggiata a… Cava Bibbinello

Se venite da Siracusa potete raggiungere contrada Bibbinello dalla strada statale 124, che collega Palazzolo Acreide a Solarino. Al km 84,650, sul lato sinistro, venendo da Palazzolo, si innesta una comoda strada asfaltata facilmente individuabile per la presenza di un cartello riportante la scritta MASCI.

cerchio

Posteggiata la macchina dirigetevi in direzione della cava sottostante fino a che raggiungerete un cancello, su una stradina in cemento, indicato sempre dallo stesso cartello MASCI. Il Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani gestisce infatti la base scout di Bibbinello ideata e realizzata da padre Paolo Ruta e di proprietà della diocesi netina.

 

 

nuccio

Il cancello pedonale è sempre aperto e permette di raggiungere la cava in modo molto agevole, seguendo la corrente del piccolo corso d’acqua, il torrente Bibbino, già dopo poche centinaia di metri sarete giunti alla base scout.

L’unico edificio in muratura è un bellissimo mulino ad acqua ancora integro seppur non funzionante, dall’esterno potrete osservare la canalizzazione, il “salto dell’acqua” e la ruota che permetteva il funzionamento idraulico delle macine.

Dalla base scout, sempre seguendo i tracciati pedonali posti lungo il torrente, raggiungerete in poco tempo una delle più grandi chiese rupestri bizantine del siracusano.

L’oratorio rupestre di Bibbinello, ampio circa 80 mq, presenta un ingresso di forma rettangolare che conduce ad una grotta artificiale a navata unica della stessa sezione. All’interno, attraverso un piano di calpestio in leggera salita per favorire l’ingresso della luce, si possono notare tracce di altari formati da nicchie di varie forme, probabilmente una di queste doveva fungere da fonte battesimale, e alcune tracce di affreschi oramai pressoché indecifrabili. In fondo, alla fine della piccola navata di pietra, si nota un abside arcuata scavata anch’essa nella roccia. Solo attraverso recenti studi, avvalorati anche dall’analisi dell’orientamento liturgico e dai primi accenni di differenziazione tra navata e area presbiteriale, si è potuto datare l’oratorio ad un periodo non anteriore al VII secolo.

abbeveratoio (1)

Visitato l’oratorio vi consiglio di proseguire ancora, seguendo sempre il corso del torrente, fino a raggiungere la confluenza con il fiume Anapo, nelle pareti del tratto terminale della cava incontrerete infatti una vasta necropoli utilizzata fino in epoca bizantina.

Il sito funerario di Bibbinello, utilizzato già in età sicula, una sorta di appendice sudoccidentale della necropoli di Pantalica, presenta numerose tombe a grotticella artificiale scavate nella roccia sparse per gran parte delle pareti della cava.
Visitata la necropoli si può prevedere un ritorno attraverso la valle dell’Anapo, sul tracciato della vecchia ferrovia Siracusa-Vizzini (uscendo verso Ovest a Palazzolo o alla vecchia stazione di Cassaro-Ferla verso Est) oppure si può ritornare alla macchina, risalendo la cava, dagli altopiani adibiti a pascolo della contrada.

bibbinello IGM

If you come from Syracuse you can reach the district Bibbinello from highway 124, which connects Palazzolo Acreide in Solarino. At km 84.650 on the left side, coming from Palazzolo, it engages a comfortable paved road easily identified by the presence of a sign bearing the inscription MASCI. Parked the machine head in the direction of the quarry below until you reach a gate on a concrete lane, always indicated by the same sign MASCI. The Italian Catholic Scout Movement adults fact manages the basic scout Bibbinello designed and built by Father Paul Ruta netina and owned by the diocese.

The pedestrian gate is always open and allows you to reach the quarry in a very smooth way, following the current of the small stream, the stream Bibbino, after only a few hundred meters you will arrive at the base scout. The only brick building is a beautiful water mill still intact although not working, from the outside you can see the channeling, the “water jump” and the wheel that allowed the hydraulic operation of the grinder blades. From the base scout, always following the pedestrian paths places along the stream, you will reach in a short time one of the largest Byzantine rock churches of Syracuse. The rock oratorio Bibbinello covering some 80 square meters, has a rectangular entrance that leads to an artificial cave with a single nave of the same section. Inside, through a slightly uphill walking surface to favor the entry of light, one can see traces of altars formed by niches of various forms, probably one of these was to serve as the font, and some traces of frescoes now almost indecipherable. After all, at the end of the small stone aisle, you notice a curved apse also carved into the rock. Only through recent studies, corroborated also by the analysis liturgical orientation and the first hints of differentiation between the nave and the chancel area, it has been able to date the oratory to a non-period before the seventh century.

I visited the oratory I recommend you go again, always following the stream, until you reach the junction with the river Anapo, in the walls of the hollow end section in fact encounter a vast necropolis used up in the Byzantine era. The Bibbinelo burial site, used already in the Sicilian age, a kind of appendix to the southwestern necropolis of Pantalica, with numerous tombs in artificial caves carved into the rocks scattered across much of the quarry walls.
Visited the necropolis can be expected to return through the Anapo valley, the route of the old railway Syracuse-Vizzini (coming to the West in Palazzolo or old Cassaro Ferla-station to the east) or you can go back to the car, climbing up the quarry , from the highlands pastures of the district.

Avatar

admin

Rispondi la tua opinione è importante !