14 Marzo: prima giornata nazionale del paesaggio

14 Marzo: prima giornata nazionale del paesaggio

13/03/2017 0 Di admin

1487841160883_locandina

L’idea di una giornata del paesaggio nasce in Italia nel 2007 su proposta di “Mondi Locali”, una comunità informale che riuniva dal 2004 un gruppo di oltre 30 ecomusei italiani ed europei. La proposta nacque subito dopo la ratifica da parte italiana della convenzione europea del paesaggio  adottata dal comitato dei ministri della cultura e dell’ambiente del consiglio d’Europa il 20 ottobre 2000 e ratificata ufficialmente dall’Italia, il 1° settembre 2006.

La convenzione, per la prima volta, poneva la percezione delle popolazioni al centro del concetto stesso di paesaggio, con l’affermazione che “il paesaggio è in ogni luogo un elemento importante della qualità della vita delle popolazioni: nelle aree urbane e nelle campagne, nei territori degradati, come in quelli di grande qualità, nelle zone considerate eccezionali, come in quelle della vita quotidiana”.

La sfida della convenzione europea del paesaggio fu subito colta dagli ecomusei italiani, che solo da un decennio avevano iniziato a diffondersi, specie nel Nord Italia, a partire dalla prima legge regionale piemontese del 1995.

Finalmente quest’anno il ministero dei beni e delle attività culturali, visto il successo delle precedenti edizioni curate dalla rete degli ecomusei , ha dichiarato il 14 Marzo giornata nazionale del paesaggio.

Nel corso della giornata anche le Soprintendenze apriranno le porte dei loro musei ai cittadini con iniziative di sensibilizzazione e di riflessione sul tema, mentre i musei del MiBACT proporranno ai visitatori incontri e approfondimenti incentrati su opere delle collezioni che raffigurano paesaggi.
Le iniziative in programma, in continuo aggiornamento, sono consultabili sul sito www.beniculturali.it/giornatadelpaesaggio e si svolgeranno su gran parte del territorio nazionale.